domenica 1 maggio 2022

MONDO DOVE STAI ANDANDO? - UNO SGUARDO AL MONDO NEL 1° MAGGIO 2022 - FESTA DEL LAVORO - UNA SINTESI INFOGRAFICA PER RICORDARE

 

1 maggio: ricerca Acli, 1 lavoratore giovane su 4 ha uno "stipendio da povero"

"Il lavoro dipendente fatica ad assicurare una vita libera edignitosa" https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2022/05/01/1-maggio-ricerca-acli-1-lavoratore-giovane-su-4-ha-uno-stipendio-da-povero_aade333e-09c7-49c0-bf5d-163049ea6866.html



 Ucraina, chirurgo di Cernihiv: "Sirene fuori, noi dentro in guerra contro tempo per salvare vite"












Raid su aeroporto a Odessa, distrutte armi da Usa, Europa






INTERROGATIVO DEL 1° MAGGIO

Potrà mai vivere in pace un Mondo dove si persegue la guerra e il dominio attraverso la minaccia nucleare, dove i giovani non vedono più futuro, dove il lavoro può divenire opzione piuttosto che impegno ed esigenza sociale, dove il concetto di giusta mercede per il lavoro ha abbandonato gli ambiti di una vita dignitosa, dove il concetto stesso di famiglia, quale cellula per la sopravvivenza della società umana ha preso altri significati? 

L'uomo "bionico", l'intelligenza artificiale ed i robot potranno mai salvare l'umanità? A chi serve un mondo di macchine per produrre altre macchine, ed altre macchine ancora sempre più complesse, in un carosello continuo, dove la presenza umana è soltanto strumentale o incidentale?

Potrà sembrare retorica, ma forse occorre riflettere seriamente se le classi dominanti, ma non solo esse, in ciascuna parte del Mondo, abbiano "secondo giustizia" realmente fatto , nell'ultimo mezzo secolo, ciò che i loro statuti e ordinamenti, costituzioni ed orientamenti religiosi o culturali,  imponevano lorononchè se le promesse pubbliche da loro espresse nel recente passato sono state rispettate in adesione al volere e mandati dei loro popoli secondo necessità.

Da sempre  fu "Justitia Fundamentum Regni"! Chi potrà mai più "Regnare"?

mercoledì 9 marzo 2022

SUI POTENTI (nella visione mistica Valtortiana)

   

  Maria Valtorta (Caserta, 14 marzo 1897 – Viareggio, 12 ottobre 1961)
 è stata una mistica cattolica italiana. Fu terziaria dell'Ordine dei Servi di Maria.

Quello che segue è uno stralcio estratto dall'opera di Maria Valtorta, come riportata nella raccolta a cura di Giovanni Palladino, con prefazione di Andrea Bocelli, dal titolo "QUI C'E' IL DITO DI DIO" edita dal Centro Editoriale Valtortiano (www.mariavaltorta.com), nota anche come  "Breviario" dei temi trattati negli scritti di Maria Valtorta.

Legenda: DG= Dice Gesù ; DS=Dice Lo Spirito Santo; DM=Dice Maria; MV=Dice Maria Valtorta







mercoledì 23 febbraio 2022

La nuova LINEA ROSSA per indagare la complessità: Immagini, spunti, riflessioni, interrogativi e "preoccupazioni" sull'UCRAINA e le minacce alla PACE GLOBALE

Un vecchio mantra della Geopolitica recita : 
"Chi governa l'Europa, governa l'Eurasia; chi governa l'Eurasia, governa il Mondo"!
Sarà vero?

Una traccia per un possibile ragionamento nelle circostanze della crisi in atto:  

1)   Assetto dell'Europa dopo Yalta 



Interrogativo: Come si è mossa la Linea Rossa dai tempi di Yalta ad oggi?
Risposta: Si è spostata verso la Russia inglobando all'Ovest gli ex Paesi dell'Europa centrale dell'area COMECON

2) Limes, rivista di Geopolitica, da cui è tratta la seguente immagine, la titola "Yalta, dall’ordine al caos globale" dei nostri giorni





 3) Più che caos globale, non si potrebbe pensare a una sindrome di "accerchiamento" (Mosca tra la morsa di Washington e Pechino!)?

In realtà l'attuale assetto globale vede dominanti le 5 potenze nucleari presenti nel Consiglio di Sicurezza dell'ONU e la Russia, che ne fa parte, sembra destinata a dover accettare un ruolo subordinato, anche se di rilievo, ma non autonomo, sotto il coordinamento di altri. D'altro canto, nel silenzio cinese (che a giudizio di alcuni pare confermi l'ipotesi di una Cina come "creatura americana"),  oltreatlantico sembra l'occasione per gli USA per dominare definitivamente tutta l'Europa ed assicurarsi così il controllo di tutta l'Eurasia. Aldilà dell'azione singolare di UK e Francia - potenze nucleari presenti nel Consiglio di Sicurezza ONU - l'Europa (per non parlare dell'Italia!) appare loquace, ma vincolata da trattati, "imbalsamata e schierata" nella NATO!

In caso di esiti della crisi con  effettivo predominio di uno qualsiasi dei pretendenti "al trono", il sistema globale si potrà configurare come sistema economico unico, chiuso e pianificabile, ossia ciò che effettivamente potrebbe prendere decisioni centralizzate per la sostenibilità e la "salvezza del pianeta"? In caso di tali circostanze potrà sopravvivere il "libero mercato" in un sistema pianificato chiuso e soprattutto potrà sopravvivere il "capitalismo" così come lo abbiamo conosciuto sinora?  Si può estendere ad Est l'Unione Europea attraverso la guerra? Infine, il "sistema unico" potrà realizzarsi e mantenersi stabile in maniera consensuale o sarà "la forza militare" a sostenerlo, con inevitabili fuochi di reazione e conflitti locali?

Ad ogni modo, in qualunque situazione volgerà quella attuale, la necessità di una "Nuova Yalta" sarà inevitabile, al fine di poter assicurare un "reset" globale! E già questo potrebbe essere un "obiettivo" per il futuro post-pandemico? 





lunedì 14 febbraio 2022

UNA PROPOSTA DI SOLUZIONE DI UN "ARCANO AL.CHIMICO"

 

Posta in questo modo, la soluzione dell’esercizio, specie in altri contesti, può apparire un “arcano da risolvere”comprensibile solo agli “addetti ai lavori”. Quella riportata qui di seguito è una proposta di “soluzione dell’arcano” che viene predisposta “per discussione” e commenti.

 

Da WIKIPEDIA:

https://it.wikipedia.org/wiki/Costante_di_dissociazione_acida#:~:text=La%20costante%20di%20dissociazione%20acida,di%20un%20acido%20in%20soluzione.

“Per soluzioni sufficientemente diluite di acidi deboli, per i quali la concentrazione della specie indissociata [HA] può essere ragionevolmente approssimata con il valore della concentrazione nominale dell'acido Ca, il pH è legato alla costante di dissociazione secondo la relazione":


Ossia

{\displaystyle [H^{+}]={\sqrt {({K_{a}C_{a}})}}}


DATI DEL PROBLEMA

·         Situazione (1) – Prima della diluizione:                                                                               

                                pH(1) = 3,6      M(1) = 0,14  moli/litro → Ca (1)

·         Situazione (2) – Dopo la diluizione:

pH(2) = 3,95      M(2) = (x?)  moli/litro→ Ca (2)

                                                                         

SVILUPPO[1]

Dalla Situazione (1) – Prima della diluizione:                                                                                                              

{\displaystyle pH=-\log _{10}{\sqrt {({K_{a}C_{a}})}}}     pH(1) = -1/2 [ log Ka (1) + log Ca (1) ]

dove Ka(1) è l’incognita (x) da cercare

pH(1) = -1/2 [ log (x) + log Ca (1) ]

e sostituendo i valori noti:

 3,6 = -1/2 [ log (x) + log 0,14  ]

e risolvendo in (x) si ottiene:

(x) = Ka (1) = 4,506838176 ·10 – 7

Dalla Situazione (2) – Dopo la diluizione:            

assumendo trascurabili le variazioni di Ka(1) con la diluizione (ossia,  approssimando Ka(1)=Ka(2) )                                                                                                 

pH(2) = -1/2 [ log Ka (2) + log Ca (2) ]

e quindi :

pH(2) = -1/2 [ log Ka (1) + log Ca (2) ]

dove Ca(2) è l’incognita (y) da cercare

pH(2) = -1/2 [ log Ka (1) + log (y) ]

e sostituendo i valori noti:

3,95 = -1/2 [ log (4,506838176 ·10 – 7)+ log (y) ]

e risolvendo in (y) si ottiene:

(y) = Ca (2) = 0,02793367232

Il rapporto fra Ca prima e dopo la diluizione è :


Andamento del pH (in ordinate) in funzione di Ca (in ascisse) 
assumendo l'approssimazione Ka(1)=Ka(x) ,ossia in ipotesi di Ka 
sostanzialmente costante 



 

 



[1] I calcoli necessari, ivi inclusa la risoluzione delle equazioni in (x) e in (y) ed il grafico, sono stati effettuati con calcolatore Maple scaricabile da Googleplay.